ChiaraLubich
Preghiera di intercessione

Testimone di fede e di amore – Nella Chiesa cattolica è consuetudine presentare ai propri fedeli, come stimolo di vita cristiana, persone che si sono distinte per una particolare testimonianza di fede e di amore verso Dio e verso tutti. Questo avviene in seguito ad un processo canonico di verifica, che guarda anche al patrimonio di vita, di pensiero e di azione della persona, e che può essere iniziato non prima di cinque anni dalla morte.

In questi anni, pensando a Chiara Lubich (1920-2008) e alla sua eredità, persone comuni e autorevoli – pur nella diversità delle loro rispettive visioni – hanno espresso l’augurio che potesse avvenire così anche per lei. Un riconoscimento volto ad incoraggiare molti ad un ulteriore impegno morale e spirituale per il bene dell’umanità. Uno stimolo a far proprio il desiderio, ripetutamente espresso da Chiara, di santificarsi insieme, per proporre alla Chiesa oltre alla santità di un individuo, quella del popolo. Con questo spirito, la presidente dei Focolari, Maria Voce, il 7 dicembre 2013 annunciava la decisione di chiedere l’apertura della causa di beatificazione di Chiara Lubich.

Dopo un anno per l’adempimento degli atti canonici previsti per l’avvio della causa, il vescovo di Frascati, Mons. Raffaello Martinelli, ha fissato per il giorno 27 gennaio 2015 la data dell’Apertura solenne della “Causa di beatificazione e canonizzazione della Serva di Dio Chiara Lubich”. Ed è con una lettera al Movimento dei Focolari che Maria Voce comunica con viva gioia l’apertura della causa, invitando tutti coloro che aderiscono alla spiritualità dell’unità ad essere una «viva testimonianza» di quanto Chiara ha vissuto, annunciato e condiviso con tanti, nell’impegno comune a «farsi santi insieme».

20150127_carismendespx5a2715_1024x768La cerimonia di apertura, detta Prima Sessio, ha avuto luogo nella cattedrale di Frascati,  alle ore 16, con la recita dei Vespri.Si è proceduto alla lettura del Decreto di introduzione della Causa e del Rescritto di nulla osta della Santa Sede, all’insediamento del tribunale nominato dal Vescovo; poi ai giuramenti del Vescovo, dei membri del tribunale e di quelli della postulazione.

La cerimonia ha potuto essere seguita in diretta via internet per permettere la partecipazione di quanti non hanno potuto essere presenti. Grande è infatti l’interesse e la partecipazione di popolo e di personalità religiose, rappresentanti istituzionali e del mondo accademico, segno dei frutti e della ripercussione della vita di Chiara Lubich a livello mondiale. Erano decine di migliaia le persone accorse ai suoi funerali, il 18 marzo 2008, officiati nella Basilica Papale di S. Paolo Fuori le Mura. Nel suo messaggio Benedetto XVI definiva Chiara, tra l’altro, “Donna di intrepida fede, mite messaggera di speranza e di pace”. 

Quanto la sua testimonianza continui ad essere di luce lo dice il costante affluire di persone, nei 6 anni trascorsi dalla sua morte, sui luoghi dove ha vissuto e dove ora riposa: oltre 120.000 di diversi continenti e tradizioni religiose, cardinali e vescovi, accademici, politici, famiglie e giovani, membri di associazioni e movimenti, persone di culture non religiose, bambini e ragazzi, adulti in cerca di speranza.

Un’idea di santità radicata nel Vangelo è quella che ha nutrito la sua vita. Scriveva Chiara: «Noi troviamo la santità in Gesù, che fiorisce in noi perché amiamo… Se cercassimo la santità per se stessa, non la raggiungeremmo mai. Amare, dunque, e null’altro. Perdere tutto, anche l’attaccamento alla santità, per tendere solo ad amare». Ci faremo santi, spiegava, «se a base della nostra santità (ante omnia, anche prima della santità) poniamo la mutua carità: Gesù fra noi come premessa o principio, come mezzo per santificarci e come fine».

Editto PreghieraChiara
EdittoProfilo biografico di Chiara Lubich e PREGHIERA DI INTERCESSIONE

Modalità per le DONAZIONI

È possibile effettuare un versamento sul conto corrente
intestato a : COMITATO POSTULAZIONE CHIARA (SILVIA) LUBICH
c/c bancario n. 000103229501 pressoBanca Unicredit – Filiale di Frascati

codice IBAN: IT 30 P 02008 39102 000103229501
codice SWIFT/BIC: UNCRITM1D58


Cerimonia di apertura

Per informazioni, richieste e comunicazioni rivolgersi a:

Movimento dei Focolari – Postulazione Chiara (Silvia) Lubich
Via Frascati, 306 – 00040 Rocca di Papa (RM) – Italia
Email: postulazionechiaralubich@focolare.org
Tel. (+39) 06 – 94798139


Vuoi lasciare un commento o una testimonianza su Chiara Lubich?

Nome:
Cognome:
Città:
Nazione:
E-mail:
Oggetto:
Testo:
Inserisci codice:
Note legali:
I dati raccolti in questi formulari saranno trattati in conformità alle disposizioni di legge vigenti. Saranno utilizzati esclusivamente per offrire il servizio richiesto e, se del caso, per successivi ampliamenti o migliorie. In nessun caso saranno trasferiti a terzi. L'utente può consultare, modificare o eliminare i dati che ha comunicato.

Fotogallery

Articoli