Cittadelle
PDF Stampa
 
Espandi +

“E fu a Einsiedeln che capii, vedendo dall’alto di una collina la basilica e il suo contorno, che doveva sorgere nel Movimento una città, la quale non sarebbe stata formata da un’abbazia o da alberghi, ma da case, luoghi di lavoro, scuole, come una comune città”. Scrisse così Chiara Lubich nel suo diario del Marzo 1967. Erano i ricordi dell’estate 1962 in Svizzera, quando ebbe la prima intuizione di quello che oggi sono le “cittadelle” o “mariapoli permanenti”, tra le realizzazioni più conosciute del Movimento dei Focolari.

Espandi +
 
Articoli
Fraternità, principio relazionale politico e giuridico
10 marzo 2013
 
20130310-a
A Loppiano, sede dell’Istituto Universitario Sophia, previsto un Seminario internazionale sulla fraternità nei giorni 11, 12 e 13 marzo.
Loppiano: Filosofia, Scienza e Fede
19 febbraio 2013 |
1
 
20130219-b
All’astrofisico Benvenuti il premio “Renata Borlone, donna in dialogo”. Una giornata-convegno sul rapporto tra le discipline scientifiche e umanistiche.
Argentina: una scuola per crescere in famiglia
14 febbraio 2013
 
DSC02810
O’Higgins, Mariapoli Lia. 10 famiglie latinoamericane, 20 giorni, una scuola. Obiettivo: acquisire una coscienza nuova ad essere costruttori della famiglia universale.
 
«...910111213...»