Cittadelle
PDF Stampa
 
Espandi +

“E fu a Einsiedeln che capii, vedendo dall’alto di una collina la basilica e il suo contorno, che doveva sorgere nel Movimento una città, la quale non sarebbe stata formata da un’abbazia o da alberghi, ma da case, luoghi di lavoro, scuole, come una comune città”. Scrisse così Chiara Lubich nel suo diario del Marzo 1967. Erano i ricordi dell’estate 1962 in Svizzera, quando ebbe la prima intuizione di quello che oggi sono le “cittadelle” o “mariapoli permanenti”, tra le realizzazioni più conosciute del Movimento dei Focolari.

Espandi +
 
Articoli
Terre di Loppiano: 200 prodotti, 1000 sapori
25 ottobre 2012
 
20121025-b
Dare visibilità e creare mercato alle aziende che nel mondo operano nel settore agro alimentare e che aderiscono al progetto di Economia di Comunione. È la sfida di “Terre di Loppiano”.
Storie fra i tralci: la vendemmia alla Fattoria di Loppiano
12 ottobre 2012
 
20121012-a
Terza puntata del nostro viaggio. È tempo di vendemmia e l’azienda si popola di nuovi operai…
Mons. Lucas Donnelly: un cittadino del tutto speciale
1 ottobre 2012
 
20121001-a
Ad un mese dalla scomparsa, avvenuta il 31 agosto, all’età di 91 anni, ricordiamo il vescovo argentino, mons. Donnelly. Viveva nella cittadella dei Focolari di O’Higgins (Buenos Aires).
 
«...1314151617...»