Gesù Abbandonato
PDF Stampa
 
Espandi +

Nell’estate del ’49, Giordani raggiunge Chiara che si è recata per un periodo di riposo nella valle di Primiero, a Tonadico, sulle montagne del Trentino. Insieme alla comunità vivono intensamente il passaggio del Vangelo sull’abbandono di Gesù. Il 12 luglio Chiara scrive: «Gesù abbandonato! L’importante è che quando passa, noi stiamo attenti a sentire quello che ci vuole dire, perché ha sempre cose nuove da dirci. Gesù abbandonato ci vuole perfetti: è l’unico maestro Gesù ed egli si serve di tutte le circostanze per plasmarci, per smussare gli angoletti del nostro carattere, per santificarci. L’unica cosa che dobbiamo fare è prendere tutte queste voci delle circostanze come voce sua. Tutto ciò che succede attorno a me succede per me, è tutt’un’espressione corale dell’amore di Dio a me».

Espandi +
 
Fatti di vita
 
 
 
 
Articoli
La Fazenda da Esperança e il “carisma” dell’unità
18 aprile 2014
 
201404Fazenda-1
Guaratinguetà (stato di San Paolo): sono oltre 600 i giovani giunti da 20 “Fazendas” di varie regioni del Brasile, per dare il benvenuto alla presidente dei Focolari, e riscoprire insieme le comuni radici.
“Regenerate”: weekend giovane a Welwyn Garden City (UK)
3 aprile 2014
 
201403RegenerateUK
Sei felice abbastanza? Questo il tema attorno al quale si sono ritrovati 90 giovani da Gran Bretagna, Irlanda, Olanda, Finlandia al Centre for Unity, nell’Hertfordshire.
Renata Borlone: testimoniare la gioia
10 marzo 2014 |
4
 
Renata 5
A distanza di 24 anni, la testimonianza di luce e di gioia della sua vita continua a manifestarsi di grande attualità. Il 27 febbraio un suo ricordo al Santuario Maria Theotókos.
 
12345...»