Maria
PDF Stampa
 
Espandi +

Maria, la Madre di Dio, è stata presente nella vita del movimento sin dagli inizi, e ancor prima, come testimonia l’episodio di Loreto del 1939, allorché Chiara Lubich si recò in visita alla casetta della famiglia di Nazareth.

Chiara innumerevoli volte ricordò un episodio accadutole quando, sotto un terribile bombardamento che poteva essere per lei e per le sue prime compagne fatale, ricordò d’aver percepito personalmente qualcosa che riguardava Maria:
«Coperta di polvere, che invadeva tutto il rifugio – ricordava –, alzandomi da terra quasi miracolata, in mezzo alle urla dei presenti, ho detto alle mie compagne: “Ho provato un acuto dolore nell’anima, ora, mentre eravamo in pericolo: quello di non poter più recitare, qui in terra, l’Ave Maria”.
Allora non potevo afferrare il senso di quelle parole e di quella sofferenza. Era forse esprimere inconsciamente il pensiero che, rimanendoci la vita, con la grazia di Dio, avremmo potuto rendere gloria a Maria con l’opera che stava per nascere».

Espandi +
 
Articoli
La Desolata
15 settembre 2014 |
2
 
20140915-a
Igino Giordani, in questo testo, riflette sulla vita di Maria come ‘collaboratrice’ del Redentore, fatta, nella sua desolazione, Madre della famiglia umana.
Maria, «come un celeste piano inclinato»
15 agosto 2014
 
MariaModelloPerfetto-a
"Maria è pacifica come la natura, pura, serena, tersa, temperata, bella; quella natura lontana dal mondo, in montagna, in campagna, al mare, nel cielo azzurro o stellato"... uno scritto di Chiara Lubich su Maria.
L’avventura dell’unità/Estate del 1949
15 dicembre 2013
 
ACL-FT-1951
Nell’anno del 70° del Movimento, continuiamo a percorrere la storia dei Focolari, i passi fondanti che l’hanno fatto nascere e crescere, fino a diffondersi in tutto il mondo.