Aumenta carattere Diminuisci carattere PDF email Stampa
10 gennaio 2013
Una campagna di raccolta occhiali per un centro oftalmologico a Kinshasa. Una collaborazione in atto tra i popoli del nord e del sud, a partire dai gesti quotidiani.

Kinshasa, Centro medico “Moyi Mwa Ntongo (in lingua locale “Alba del mattino”), una delle opere sociali del Movimento dei Focolari nella capitale della Repubblica Democratica del Congo. È il destinatario di una interessante iniziativa promossa da una ditta ottica locale in collaborazione con AMU: “Fai un gesto per loro”, rivolta ai cittadini di Grottaferrata (RM). Obiettivo: raccogliere occhiali (spesso lasciati inutilizzati in fondo a qualche cassetto), che il centro ottico di Grottaferrata avrebbe ripulito e disinfettato, classificato ed imballato, per poi spedire tutto a Kinshasa.

Presso il centro sanitario congolese, infatti, oltre ai servizi di medicina generale ed interna, ginecologia, pediatria e dermatologia, è attivo un centro oftalmologico, con un programma di prevenzione alla cecità, oltre alle normali cure e diagnosi in questo campo, grazie ad apparecchiature di prim’ordine frutto di precedenti donazioni. I principali beneficiari di queste cure sono gli oltre 1.200 bambini che sono seguiti dal programma di assistenza scolastica e nutrizionale “Petite Flamme”, sia a Kinshasa che in altre città del Paese.

Gli operatori del centro sanitario sono stati formati ad eseguire test oculari sui bambini ed offrire formazione per la prevenzione ai loro familiari e agli educatori; i bambini che necessitano di cure, occhiali, oppure interventi chirurgici vengono presentati al Centro e quando necessario, curati gratuitamente. Ma la collaborazione tra i popoli del Nord-Sud del nostro pianeta dovrebbe far parte di una cultura della reciprocità che riscopre, anche nei piccoli gesti quotidiani, la fraternità.

La campagna “Fai un gesto per loro” è stata accolta dalla popolazione con entusiasmo, tanto che in numerosi luoghi sparsi nella cittadina dei Castelli Romani, scuole, chiese, uffici, ecc… , si sono riempiti subito i contenitori per la raccolta. Si può affermare che l’esito sia stato ben al di sopra delle attese: la sera del 5 dicembre, nella sala della Biblioteca Comunale di Grottaferrata, erano esposte decine di scatole contenenti occhiali, lenti ed astucci, ben imballati ed etichettati, pronti per essere portati a destinazione. È stato presentato il risultato di questa campagna ed alcuni amici congolesi hanno presentato il loro Paese e raccontato ed illustrato le attività svolte presso il Centro Sanitario. Al loro rientro a Kinshasa, i bagagli erano … decisamente più pesanti e ora si sta organizzando una spedizione per inviare il resto dell’abbondante materiale.

A cura di Stefano Comazzi
Settore progetti – AMU 

Tratto da Newsletter Amu – Formazione
Gennaio 2013 – Anno 4 ° N. 5

(500)Regole

Sandra Maschio

17 gennaio 2013 at 17:49

anche dal brasile possiamo inviarlo? quale indirizzo?

    Maria Chiara De Lorenzo

    17 gennaio 2013 at 19:49

    Ciao Sandra! Si può inviare anche dal Brasile. Puoi scrivere all’indirizzo dell’AMU per dettagli info @ amu-it.eu.

Giovanna

11 gennaio 2013 at 11:21

Ottima Idea ! servono ancora occhiali o montature?

    Maria Chiara De Lorenzo

    11 gennaio 2013 at 11:30

    Sì, servono ancora entrambi!