New Humanity all’UNESCO

 

Chantal_Grevin_UNESCONell’ambito della 39esima Conferenza Generale dell’UNESCO, che a cadenza biennale riunisce i 195 Paesi membri dell’Organizzazione, il 4 novembre scorso, a Parigi, la dott.ssa Chantal Grevin, rappresentante di New Humanity, ha presentato alcune buone pratiche sul contrasto all’estremismo violento. Nel suo intervento la dott.ssa Grevin ha evidenziato l’impegno dei Giovani per un Mondo Unito (sezione giovanile di New Humanity) e in particolare l’evento “Settimana mondo unito” che ogni anno vede i giovani di New Humanity raccogliere e mettere in mostra le diverse azioni mirate alla promozione della fraternità universale, di cui sono promotori in ogni parte del mondo. Da alcuni anni, tali azioni sono raccolte in uno specifico Atlante, già presentato presso varie commissioni nazionali dell’UNESCO.

Al termine, la responsabile di New Humanity si è fatta portavoce di numerose ONG internazionali, dell’Ufficio Cattolico Internazionale per l’infanzia e dell’Ufficio internazionale cattolico per l’educazione che chiedono alle Nazioni Unite di riconoscere la “Settimana Mondo Unito” e altre iniziative similari, volte alla promozione dell’art. 1 della Dichiarazione Universale dei Diritti Umani, come patrimonio condiviso per la costruzione di una cittadinanza globale.

Leggi il testo integrale

Vedi il video (in francese)

Regolamento(500)