29 anni fa cadeva il muro di Berlino

 
1

Una indimenticabile notte, quella di 29 anni fa, quando i cittadini di Berlino Est cominciarono a prendere a picconate il muro che li aveva divisi per 28 anni dal lato Ovest della città, dal 13 agosto del 1961. Il muro di Berlino era solo un tratto di una lunga linea di confine che spezzava in due parti l’intera Europa durante la guerra fredda: la zona d’influenza statunitense a ovest, quella sovietica a est.

Oggi altri muri sono ancora in piedi, come quello tra Corea del Nord e Corea del Sud, e nuovi ne sono stati costruiti. Sono muri che violano i diritti fondamentali delle persone alla salute, all’istruzione, al lavoro, all’acqua, al cibo. E che a volte separano comunità e famiglie. Come quelli tra Israele e Palestina, tra Egitto ed Israele, tra Usa e Messico, tra India e Bangladesh, tra Marocco, Algeria e Mauritania. Anche in Europa nuovi muri dividono, come quelli tra Ceuta e Melilla, o tra Grecia e Turchia. Un muro d’acqua, infine, è quello del Mediterraneo, che continua ad inghiottire vittime.

Il crollo inatteso del muro di Berlino, tuttavia, ha acceso 29 anni fa una speranza ancora attuale: che tutti i muri, grazie all’impegno di tanti uomini e donne di buona volontà, possano un giorno crollare.

Regolamento(500)

 

Commenti

  1. Orlinda

    Si estoy contenta q caigna estos muros q todavia tenemos… de lo contrario no podriamos ser una “sola famiglia” en nuestro mundo…y a eso vamos. Todos tenemos q ser “una cosa sola”. Nada facil, pero no imposible. Jesús dijo: “Q sean una cosa solo como yo y Tú lo somos”. Tendríamos que esforzarnos para llegar a esta meta. Muchas gracias a todos los q lo leen. Orlinda, Córdoba (Argentina)

    Rispondi

Leggi anche