Riconosciute le virtù eroiche di Maria Orsola Bussone

18 marzo 2015

 

MariaOrsolaIl 18 marzo 2015 è stato pubblicato il decreto della Congregazione per le Cause dei Santi relativo al processo canonico di Maria Orsola Bussone, con il quale la Chiesa Cattolica riconosce le virtù eroiche della giovane italiana di Vallo Torinese morta a sedici anni.

Maria Orsola è nata il 2 ottobre 1954. Fin da piccola frequentava la parrocchia di San Secondo Martire a Vallo Torinese, provincia di Torino, impegnandosi nella vita della comunità. Il suo incontro con il carisma dei Focolari avviene in questo contesto. Rimane affascinata dal programma: “Che tutti siano uno”. E, ad una scelta personale di Dio che scopre come amore, corrisponde un percorso comunitario nell’esperienza concreta di chiesa che vive nella parrocchia di Vallo.

Intervistata un giorno sulla comunità parrocchiale di appartenenza afferma: “A noi giovani serve, e molto, perché sentiamo l’esigenza di avere una famiglia in cui tutti si vogliono bene e capiscano i nostri problemi. Non parlo della famiglia naturale, chiaro: parlo di una famiglia spirituale dove le nostre difficoltà trovino risposta, aiutandoci a vicenda a vivere la Parola di Vita e ad amare Gesù Abbandonato”.

È morta il 10 luglio 1970, in un incidente domestico. L’esempio di vita di Maria Orsola ha suscitato da subito grande interesse e il 17 luglio 1997 la Santa Sede ha dato il nulla osta per l’inizio della Causa di beatificazione. Il riconoscimento ora avvenuto delle virtù eroiche apre la Causa alla fase successiva.

 

Profilo biografico e spirituale di Maria Orsola Bussone

 

 

Aggiornato il 18 marzo 2015

Servizio Informazione Focolari – SIF

«Chiara Lubich: l’unità e la politica»

Dal carisma della fondatrice dei Focolari un contributo a rinnovare la politica

12-15 marzo 2015

 

chiara lubich-2

In occasione del 7º anniversario della morte di Chiara Lubich, avvenuta il 14 marzo 2008, è in programma un evento internazionale fatto di convegni e seminari che si svolgono in diverse capitali del mondo, per riflettere sulle prospettive che dal suo messaggio di unità emergono oggi per la politica.

Per Chiara Lubich, impegnarsi in politica è rispondere ad una vera e propria vocazione, «una chiamata personale che emerge dalle circostanze e parla attraverso la coscienza». Chiamata la cui risposta «è anzitutto un atto di fraternità: si agisce per qualcosa di pubblico, che riguarda gli altri, volendo il loro bene come fosse il proprio». Atto che crea le condizioni per «un rapporto continuo con ogni altro ambito di vita [economia, sanità, comunicazione, arte, amministrazione della giustizia, tra gli altri], per porre in questo modo le condizioni affinché la società stessa, con tutte le sue espressioni, possa realizzare fino in fondo il suo disegno».

Sul sito www.politicsforunity.com una mappa online degli eventi in programma e relative informazioni. Disponibile anche una sintesi di testi di Chiara Lubich, selezionati dal Comitato scientifico dell’evento.

Comunicato stampa 26/02/2015

Comunicato stampa 09/03/2015

Comunicato stampa per l’evento a Montecitorio

Messaggio di Sergio Mattarella, presidente della Repubblica italiana

Messaggio di Pietro Grasso, presidente del Senato della Repubblica

Saluto di Maria Voce, presidente Movimento dei Focolari

Politics for unity. Making a world of difference (video, versione italiana)

 

Aggiornato il 13 marzo 2015

Servizio Informazione Focolari – SIF

Aperta la Causa di beatificazione di Chiara Lubich

27 gennaio 2015

1271693È la cattedrale di Frascati (Roma), a sottolineare “l’ecclesialità dell’atto”, il luogo scelto da mons. Raffaello Martinelli per l’apertura ufficiale del “Processo sulla vita, virtù, fama di santità e segni” di Chiara Lubich. La cerimonia, detta Prima Sessio, ha avuto luogo martedì 27 gennaio 2015 alle ore 16, con trasmissione in diretta via internet.

Maria Voce, presidente del Movimento dei Focolari, ha comunicato agli aderenti la notizia, augurando a quanti vivono la sua spiritualità di essere «viva testimonianza» di quella santità collettiva proposta e vissuta da Chiara Lubich.

L’iter per l’avvio della Causa era iniziato il 7 dicembre 2013, settantesimo della fondazione dei Focolari, con la presentazione della richiesta formale al vescovo di Frascati, mons. Martinelli, da parte della presidente Maria Voce. Con essa dava voce a quanti avevano espresso l’augurio che tale domanda fosse presentata, allo scopo di accrescere in molti l’impegno spirituale e morale per il bene dell’umanità. Nei mesi successivi il vescovo Martinelli ha provveduto all’adempimento degli atti canonici previsti.

La diocesi di Frascati è il territorio nel quale si trova il Centro Internazionale del Movimento dei Focolari, nei pressi del quale Chiara Lubich è vissuta gran parte della sua vita ed è morta. La sua salma riposa nella cappella del Centro stesso.

Comunicato stampa del 19/01/2015

Comunicato stampa del 27/01/2015

Messaggio di papa Francesco

Editto

Photo gallery

Rassegna stampa (in italiano)

Profilo breve

Biografia cronologica

Aggiornato il 28 gennaio 2015

Servizio Informazione Focolari – SIF

Pagina 10 di 46« Prima...89101112...203040...Ultima »