A Light in the Illness

«When, about four years ago, Fernando was diagnosed with ALS (amyotrophic lateral sclerosis) a shiver went down my spine.- Maria said – I was overwhelmed and full of fear. He guessed what I was feeling and whispered to me: “I’m up for it. You’ll see God’ll give us the grace for this really important moment.” I felt myself reborn. I too wanted to stick to God’s plan of love for us. Like this we began the adventure we’re on.

After a while Fernando was taken into intensive care because of a respiratory problem, but our calm way of facing the illness and Fernando’s attitude of love for the doctors and nurses changed all the rigidly professional attitudes into something more warm and friendly.

‘The whole Focolare family and the people we’ve met throughout our lives stood by us. We found a real competition of love going on around us: I never had to use public transport, people it take in turns to get me to the hospital and to help with filling in the forms needed to access home care.

‘When we returned home I had to face the problems of daily life caring for Fernando day and night, and I learnt to use the various kinds of life-saving equipment. At night I always have an ear open and often my sleep is broken. But, although I may be a bit tense sometimes, the look of love on  Fernando’s face always keeps me going.

‘In the last four years I’ve always felt God as a Father and he touches my life everyday in the most unexpected ways above all through other people. One morning a visiting doctor found me ill in bed and so, after she’d done what she’d come to do, she cooked some soup, put on a wash and fed Fernando.

‘Little things like that happen all the time. One Sunday I ran out of medical gloves and, in that very moment, a neighbour who knew nothing about it turned up with a box of a hundred. The little daily chores get done too, because things happen like someone turns up at the door and says something like: ‘Do you need any bills paying?’

‘Fernando never plays the sick person. He is 87 and what you see in him is joy and openness to  everyone. He keeps himself informed and is especially interested in politics and above all in the school of the Political Movement for Unity. He was the mayor of Ghilarza (Oristano) for three terms, the director of the Sardinian Regional Statistical Study Centre, and he is concerned in a special way about young people who he encourages to get involved with politics, saying: “We need to purify our way of thinking.”

‘The illness progresses and takes away the most simple and basic abilities, but he lives this out in a heavenly way, trying to do God’s will with simplicity,  just as he did when he was well, and his faith supports all of us around him. If anyone calls to see him and commiserates with him, he says to me later: “They speak about death, but I feel I’m overflowing with life!” and he doesn’t hesitate to tell believers and non-believers alike of his experience and philosophy of life: “I hand myself over completely to God as Jesus did. When I’m scared, I’m not afraid. Fear destroys life”».

20 Comments

  • Carissima Maria,

    ho letto quanto è scritto su Fernando.
    ho pensato istintivamente alle tante volte che ci siamo salutati negli incontri e la gioia che donava Fernando nel suo saluto.
    Chiara ci ha insegnato a credere che il Paradiso inizia già da questa terra, Fernando ne è una testimonianza.
    Se si potesse trasmettere in TV la vita di questi fratelli, e ce ne sono tanti, si farebbe un iniezione di felicità, di speranza che fa intravvedere che la realizzazione del mondo unito chiesto da Gesù si sta realizzando.
    Grazie, Maria, di questo bel dono, e Fernando ci ottenga di poterlo seguire nella sua testimonianza.
    Con affetto guido

  • Grazie mille Fernando and Maria for the faithful witness of loving Jesus Forsaken in your suffering. You surely are a light to all and assuring you of my unity.

  • Hola, queremos agradecerles por esta experiencia. Sin duda estarán en nuestras oraciones. Se siente la vida sobrenatural y anima a seguir en este camino de Dios Amor. Dios les pague.

  • Gracias María y Fernando:
    Ustedes certifican que el Evangelio es paz, cielo, armonía, felicidad aún ante tanta adversidad, que Dios nos ama inmensamente.

  • Grazie per la vostra straordinaria sperienza che ci riempie di coraggio. Il 16 giugno, si fará un Seminario organizato per il MPpU al Centro Mariapoli Luminosa a Madrid (per tutta la Spagana)… Affidiamo a voi Fernando, lo svolgimento di esso, a la vostra oferta e preghiere.
    Vi racconteró come é andato.
    Uniti sempre,
    María

  • Carissimi Maria e Fernando, vi ringrazio di cuore per questa bellissima testimonianza! Siete fantastici! Ammiro la vostra forza e l’immensa Fede che avete nel cuore, il vostro affidarvi completamente a Gesù, che può tutto e vuole soltanto il meglio per noi, la grande Gioia e la speranza che vi portano a rendere ogni giorno speciale! Non esistono parole per esprimere la mia gratitudine nei vostri confronti: mi avete accompagnato e mi state vicino ogni giorno con le preghiere, con grande affetto e amicizia mi avete aiutato tanto a sostenere la pesante croce della malattia! In questi ultimi anni, sarei voluto restare tanto tempo accanto a voi.. Anche se ci siamo potuti vedere solo una volta non vi ho mai dimenticati e siete sempre nei miei pensieri, nelle mie preghiere vi affido a Lui con la convinzione che rimarrete sempre uniti nella Fede e che continuerete a vivere ogni giorno nella Gioia e nell’Amore offrendo a Gesù tutte le sofferenze e le fatiche della giornata! Vi voglio bene! Un abbraccio forte e ricco d’affetto! Tommaso

  • Grazie mille per la vostra testimonianza. Mi fa credere ancora di piu nel amore inmenso di Dio. E mi aiuta a non temere mai, e lasciare tutto nelle mani di Dio.É bellisima questa aventura che avete iniziato con Gesú quá in terra, quanto di bello sará ancora nel Paradiso.

  • grazie infinite Fernando e Maria,
    la vostra esperienza è davvero edificante! sono con voi nel rispetto del dolore che, amato, porta sempre molto frutto.
    Un abbraccio.

  • Un grandissimo grazie a Maria
    per la bellissima testimonianza, che corona tutta la vita meravigliosa e imitabile di Fernando.
    In occasione di alcune riunioni di lavoro a metà degli anni ’70, quando il Dr. Licheri era Direttore del CED Regionale, ho avuto modo di ascoltare le impressioni e l’ammirazione che avevano tutti (posso proprio dire “all’unanimità”) coloro che lo conoscevano, colleghi, collaboratori e amici personali, mi aveva colpito la prima volta questo atteggiamento non comune negli ambienti di lavoro, poi quando ho conosciuto Fernando ho capito.
    Questa Vostra esperienza, Maria e Fernando, mi ha veramente commosso e insegnato tanto, ne farò tesoro.
    Un forte abbraccio
    Pasquale

  • La vostra esperienza mi colpisce tanto e mi spinge a vivere più radicalmente per stare più in unità con voi; vi ho ben impressi nel cuore e vi mando un forte abbraccio, Rosa

  • Gracias por hacernos parte de ésta experiencia de vida. Ahora todos somos parte de ella y te mandamos toda la unidad a través de la distancia. Estamos contigo y Fernando nos da el ejemplo y la fuerza y buena vibra que cada uno necesita en su ambiente. La fidelidad de María y sus amigos y entorno también nos llega.

  • Gracias María.
    Que bellísima experiencia. Hoy daré gracias a dios por personas como ustedes que con vida tan heroica nos invitan a amar cada día. Que Dios te bendita y te de un gran abrazo por tú fidelidad.
    1Raimon (chile)

  • Grazie Maria e Fernando per questa testimonianza che ci radica serenamente e vorrei dire gioiosamente nella volontà di Dio dell’attimo presente da dove Lui sembra offrirci attraverso soprattutto le piccole cose concrete i supporti necessari e sufficienti per quello specifico momento. Un abbraccio, Pucci

  • Grazie per aver pubblicato questa storia, che infonde coraggio. Un po’ di anni fa, ho visto morire una cara amica di famiglia con questa malattia, e da allora ho capito quanta sofferenza ci può essere in una famiglia con dolori simili. Ma è proprio vero che l’amore può fare miracoli, e quello che traspare da queste righe è già un miracolo.

    • Gracias Maria y Fernando, esto es Santidad en familia, cuenten con que a partir de este momento estarán presentes en nuestras oraciones y en nuestro ofrecer cotidiano para que sigan teniendo esta fortaleza que el Cielo les regala y el amor de la comunidad que los sostiene.
      Un abrazo grande.
      Diana y Fabián (Colombia)

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *