Forgiveness as the basis for unity


The start of the year is a good opportunity to begin again in interpersonal relationships. In the following text Chiara Lubich proposes a radical strategy: a complete amnesty in our hearts to let Jesus dwell there and create cells of unity in the world.

What I want to focus on today is unity. Unity must triumph – unity with God and unity among all people. The way to achieve this is to love everyone with that merciful love which characterized the Focolare at its beginnings, when we decided that each morning and all through the day we would see every person we met – at home, at school, at work, everywhere – as a new person, brand new, deliberately not remembering any of their short­comings or faults, but covering everything over with love. That is exactly how this month’s Word of Life invites us to love: to forgive seventy times seven times; to reach out to everyone we meet with a complete “amnesty,” with universal forgiveness in our hearts; and then to “make ourselves one” with them in everything except sin and evil.

Why should we do this? To obtain the same wonderful results the Apostle Paul was seeking when he said: “For though I am free with respect to all, I have made myself a slave to all, so that I might win more of them. … I have become all things to all people“. (1 Cor. 9:19-22). If we “make ourselves one” with our neighbour, as Paul recommends, which will be easier when we have this forgiving attitude, we will be able to pass our Ideal on to others. And once this has been accomplished we can have Jesus present among us, the risen Jesus who promised to remain with us forever in his Church, and who allows us to almost see and hear him when he is in our midst.

This must be our main work: to live in such a way that Jesus may live among us – Jesus, who is victorious over the world. For if we are one, many will be one and the world will someday be able to witness unity. …

Chiara Lubich

(Taken from a telephone conference call, Rocca di Papa, 15th October 1981)

 

10 Comments

  • “Questa deve essere la nostra opera principale: vivere in modo che Gesù viva fra noi, Egli che è il conquistatore del mondo. Se saremo uno, infatti, molti saranno uno e il mondo potrà un giorno vedere l’unità […]” Credo che con questa frase ricca di significato, Chiara, potesse far capire quale fosse il fine ultimo dell’Opera di Maria e potesse indirizzare le generazioni contemporanee e future alla concreta realizzazione del mondo unito. Non ci resta che portare avanti questa sua propaganda all’Unità! Domenica ho avuto l’opportunità di seguire momento per momento il film “Chiara Lubich: L’Amore vince tutto” ed è stato commovente ripercorrere i primi passi compiuti da Chiara e dalle sue prime compagne, rivivere la nascita dell’Ooera di Maria e i primi anni di intensa attività sociale e pubblica vissuta in prima persona tra la gente da Chiara e dalle sue sorelle di Focolare. Un grande grazie a lei che ancora oggi ci tiene uniti, ci accompagna dal Paradiso e opera grandi miracoli d’amore nei nostri cuori.

  • “Questa deve essere la nostra opera principale: vivere in modo che Gesù viva fra noi, Egli che è il conquistatore del mondo. Se saremo uno, infatti, molti saranno uno e il mondo potrà un giorno vedere l’unità

  • Chiara Lubich…maestra di fede /di vita e di Unita’;
    nostra sorella maggiore che ora dal cielo tifi x tutti noi e in comunione con Gesu’ ci sussurri ” oggi prova a vivere pienamente insieme a Gesù l’attimo del tuo presente dovunque tu ti possa trovare…e sarai sempre nella piena gioia…

  • Ieri sera finalmente un film pulito, recitato con maestría, ma soprattutto veicolo di un messaggio di Amore per Dio e per il prossimo. Questa é la TV che desidero… Non le innumerevoli porcheria prive di morale e piene zeppe di volgarità. Grazie a Dio per il dono di Chiara Lubich e di tutto ciò che lei ed il movimento ha saputo portare avanti!

  • Io non conoscevo la storia di Chiara, mi è piaciuto molto il film trasmesso su di lei e sul suo movimento. Mi ha colpito il fatto che lei non facesse distinzione di religione e di razza che è quello che penso anch’io siamo tutti figli di Dio in ugual modo. Vorrei sapere se nella mia città esiste il vostro movimento e se potrei farne parte. Grazie.

  • Ieri sera ho visto il telefilm su Chiara Libich e mi è piaciuto perché sobrio e leggero .L ho visto con i miei nipotini e non si sono stancati .

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *