Messico: in festa e in preghiera


Molteplici sono le iniziative nel mondo per ricordare Chiara Lubich e continuare a vivere la sua eredità. Qui apriamo uno zoom sul Messico.

E’ ancora vivo in tanti il ricordo della visita che Chiara aveva fatto in Messico nel giugno del 1997. In modo tutto particolare quell’incontro al santuario di Città del Messico dove è venerata la Madonna di Guadalupe, la Morenita, meticcia come lo è la maggioranza della popolazione.

Da Guadalajara poi il 14 marzo verrà celebrata una messa solenne che sarà trasmessa in diretta dalla rete satellitare Mariavision.

A Santa Cruz, regione a maggioranza indigena, la comunità si riunirà in preghiera per Chiara, seguendo riti ancestrali, per 9 giorni. Al decimo giorno, sarà celebrata una Messa in lingua Náhuatl, nella lingua parlata degli Aztechi, l’antichissima civiltà messicana, e dalla Madonna di Guadalupe quando era apparsa a Juan Diego. Vi parteciperanno gli aderenti del movimento delle 32 comunità indigene della zona.

Il canale Mariavision, oltre alla messa nella cattedrale di Guadalajara, trasmetterà un programma sulla vita, il carisma e l’opera di Chiara.

Altri appuntamenti in Messico

PUEBLA -26/3
Evento Culturale, con  la partecipazione di diversi esponenti della cultura,  di altre religioni e del mondo dell’arte – ore 19.00 – Palazzo del municipio

PUEBLA – 28/3
S. Messa nella Cattedrale – ore 18:00; presiede S.Em.Mons. J.Trinidad Medel, vicario dell’Arcidiocesi  di Puebla per i Laici

NETZAHUALCOYOTL – 20/3
S.Messa nella Cattedrale – ore 19.00; presiede iL Vescovo S. Em. Mons. Carlos Garfias

CITTA’ DEL MESSICO – 26/3
Omaggio a Chiara, presso l’IMDOSOC, Istituto Messicano di Dottrina Sociale della Chiesa – ore 19 – testimonianze di varie persone dell’ambito  politico, religioso e culturale.

SANTA CRUZ6-15/3
Riti tradizionali – 9 giorni in preghiera  per Chiara; al 10 giorno, S.Messa in lingua Náhuatl con appartenenti alle 32 comunitá indigene della zona. (Nota: Il Náhuatl è la lingua parlata degli Aztechi e dalla Madonna di Guadalupe a Juan Diego).

CITTADELLA EL DIAMANTE – 22/3
Pomeriggio dedicato a ChiaraBenedizione della Croce – ore 13; secondo le usanze del posto la Croce, sollevata da terra come simbolo della rerurrezione, verrà portata in processione, mentre  si spargeranno petali di fiori lungo la strada, a significare   il cammino definitivo  verso il Paradiso. La croce, verrà  piantata  nel campo Santo della Cittadella: “Resurrezione”, nome dato ancora  da Chiara .

Comments are disabled.