Giovani in Argentina

dsc_0014Creativi, immediati, vivaci, spontanei, semplici, realisti eppure sognatori... nessuno meglio di loro potrebbe ricostruire il filo d’oro di un incontro tanto atteso. Sono i giovani della seconda generazione dei Focolari, i Gen, che il 15 aprile hanno dato vita ad una giornata nel suggestivo scenario naturale della cittadella Lia. Siamo a 250 km da Buenos Aires, in piena Pampa argentina. Arrivano in circa 900 da Bolivia, Paraguay, Uruguay, Cile e da tutta l’Argentina ed ora gremiscono la sala che li ospita. Vogliono presentare la loro vita, raccogliere le sfide di oggi e, soprattutto, farlo insieme. Per questo ricordano uno slogan, un vero e proprio programma di vita lanciato da Chiara Lubich negli anni ’70: “Dare la vita per la propria gente”.

La carrellata di esperienze ne dà testimonianza. Come quella dei gen del Cile, che si sono messi al servizio di chi aveva perso tutto in occasione del terremoto che lo scorso anno ha colpito il loro Paese. Una circostanza che ha suscitato iniziative varie anche nel vicino Uruguay. Un gruppetto proveniente da Paraná, Argentina, racconta, invece, di una incisiva azione di evangelizzazione con numerosi giovani che cercano di mettere in pratica il Vangelo e si comunicano le esperienze, crescendo nella fede e nella vita cristiana. A Santiago del Cile, i gen avvertono che non è sufficiente aiutare i vagabondi di un quartiere una volta la settimana, così alcuni di loro affittano un piccolo appartamento che mettono poi al loro servizio. A Mendoza (Argentina) invece, l’inziativa “Una mano per la pace”, nata come un festival di complessi musicali, si è via via arricchita di attività culturali e sportive dove i giovani si ritrovano e stabiliscono rapporti autentici. Elena, cattolica, e Uriel, ebreo, presentano la loro esperienza di dialogo nella diversità, e di come hanno imparato a conoscersi e rispettarsi in un clima di apertura. Juan José e Pilar sono di differenti partiti, ma portano avanti insieme alcune attività politiche. “È un modo per umanizzare la politica e i politici”, spiega lui.

dsc_0160Nel pomeriggio l’incontro con la presidente ed il copresidente dei Focolari. Maria Voce e Giancarlo Faletti si immergono nella folla di giovani che ascolta attentissima le loro risposte ad una raffica di domande impegnative. Come cambiare le realtà sociali rispettando la libertà dell’altro? “Noi non ci presentiamo armati per cambiare le cose. La nostra forza è ben più grande perché Gesù parla ai cuori”, risponde Faletti. E se non ci sentiamo all’altezza per le nostre piccolezze? Maria Voce incoraggia: “Voi siete capaci. Quello che sostiene la nostra vita è l’amore al fratello, nelle difficoltà e nel momento presente, fidandoci di Dio. Questo amore costruisce l’unità”. Come affrontare le situazioni spesso difficili che viviamo? “Siate fiduciosi in Gesù in voi e tra voi, – sostiene Faletti – Lui vuol camminare con noi nella società”. “Abbiate il coraggio di annunziare agli altri con la vostra vita, la vostra testimonianza e con le parole, che Gesù è vivo – conclude Maria Voce -. Non ho alcun dubbio che questo messaggio sia in buone mani”.

Nel 1968, Chiara Lubich consegnò ai giovani dei Focolari una scultura che indicava simbolicamente la spiritualità del Movimento trasmessa a loro che ne rappresentano il futuro. Un gesto che dice la sua sconfinata fiducia nei giovani, capaci di vivere un ideale vero ed esigente. Qualcosa di simile è avvenuto nella cittadella Lia con i 900 partecipanti a questa giornata. Chissà cosa è passato nei loro cuori. Quali i sentimenti, le sensazioni di questo giorno… la prima impressione è quella della presidente dei Focolari, che esclama sorridente: “È stata una giornata bellissima“.

Alberto Barlocci

6 Comments

  • Hola A todos, queria contarles que la Jornada del Domingo en Ohiguins con Emmaus (Maria Voce) y Giancarlo ha sido espectacular! Fue un dia bellisimo de Sol, la Mariapolis esta preciosa, llena de arboles de varios colores, bien otoñal y por todas partes habia jovenes de distintas edades, de Chile, Uruguay, Paraguay, Bolivia, y de Argentina. Habia mucha alegria en el ambiente, todos felices de reencontrarse despues de un tiempo como si este no hubiese pasado.
    A la mañana la sala exploto con canciones, con mucha fuerza y alegria para Recibir a Emmaus y Giancarlo, los y las Gen contaron experiencias de Dar la vida por su propia Gente. Dos de los gen leyeron en pequeños bloques la Meditacion de Chiara, una ciudad no Basta, se me ponia la piel de gallina, muy fuerte escuchar esa meditacion intercalada con las mas variadas experiencias que ya se veia en acto ese gran escrito de Chiara!
    Luego nos dividimos por grupos de diferentes colores y nos sentamos en el parque a almorzar mientras dialogabamos sobre las distintas, experiencias, debate sobre los temas que quisieramos conversar y desarrollar propuestas y preguntas a Emmaus y Giancarlo, fue muy rico este bloque de Dialogo y escucha profunda, donde se sentia cuanto vale el aporte de experiencias y propuestas de Distintas zonas y paises.
    Luego Disfrutamos de un largo paseo por la mariapolis, visitas al cementerio, grandes rondas de mates, guitarra, paseos, canciones, cafecitos entre viejos amigos. Luego volvimos a la Sala y disfrutamos de las preguntas y respuestas que hicimos a Emmaus y Giancarlo que se quedaron con nosotros aproximadamente una hora y media. Fue un momento luminoso! Donde se sentia la alegria de llevar adelante esta Obra juntos y de darnos cuenta el tesoro que Dios nos confio, el Ideal de Chiara, la frase del Evangelio “que todos sean uno”!
    Luego tuvimos la Misa, donde particularmente senti una gran unidad en la sala! Una presencia muy grande de Jesus entre nosotros! y luego muchos saludos y agradecimiento reciproco antes de retornar a nuestras casas.
    Saludos a todos
    Julita.

    • Muchas gracias Julieta! por compartir tu experiencia con nosotros. Non pareció de haber estado ahí con ustedes.
      Saludos a todos los jóvenes,
      la redacción de focolare.org

  • Qué bueno!! Basta ver algunas fotos para darse cuenta que fue un momento espectacular!! Que nos cuenten los que estuvieron presentes!! Saludos!

  • stupendo!!! puntiamo in alto!! mi impegno a dare la vita per chi mi passa accanto, in ogni momento! Grazie!

    • Lascia un commento

      Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *