Grazie Don Foresi


Link per la diretta: http://live.focolare.org


Negli ultimi anni viveva lontano dai riflettori, nel suo focolare a Rocca di Papa, insieme ad altri primi focolarini, compagni di viaggio di sempre: Marco Tecilla, Bruno Venturini, Giorgio Marchetti.

Pasquale Foresi con Chiara Lubich

Pasquale Foresi con Chiara Lubich

La sua è una figura molto importante nella storia dei Focolari: aveva appena 20 anni quando, nel 1949, Chiara Lubich gli chiede di condividere la responsabilità del Movimento nascente. Chiara, infatti, ha ravvisato sempre in lui un particolare ruolo nello sviluppo del Movimento dei Focolari: quello dell’incarnazione del carisma dell’unità, e per questo lo considerava, insieme a Igino Giordani, cofondatore del Movimento. Pasquale Foresi era un giovane alla ricerca. Dopo aver sentito la vocazione al sacerdozio, frequentava il seminario di Pistoia e il Collegio Capranica a Roma. Racconta: «Ero contento, soddisfatto della mia scelta. Ad un dato momento però, ho avuto non una crisi di fede, ma un semplice ripensamento. È stato a quel tempo che ho conosciuto il Movimento dei Focolari. Notavo, nelle persone che vi appartenevano, una fede assoluta nella Chiesa cattolica e contemporaneamente una vita evangelica radicale. Ho capito così che quello era il mio posto e ben presto l’idea del sacerdozio è ricomparsa». Sarà il primo focolarino sacerdote. Dopo di lui, altri sentiranno questa particolare chiamata al servizio del Movimento. Pasquale riconosce nei primi passi mossi da Chiara Lubich e il primo gruppo accanto a lei “una polla evangelica sgorgata nella Chiesa”, ed inizia un sodalizio che lo conduce a dare un fondamentale contributo allo sviluppo del Movimento come stretto collaboratore della fondatrice.

Villa Eletto 2

Villa Eletto, Loppiano (Incisa Valdarno – FI)

Riguardo ai principali compiti a lui affidati, scrive lo stesso Foresi: «Perché sacerdote, sono stato incaricato di tenere i primi rapporti con la Santa Sede. Altro mio compito particolare, nel tempo, è stato quello di seguire lo sviluppo del Movimento nel mondo e di collaborare, direttamente con Chiara, alla stesura dei vari Statuti. Ho ancora potuto dar vita e seguire opere concrete, quali il ‘Centro Mariapoli’ per la formazione dei membri a Rocca di Papa, la cittadella di testimonianza a Loppiano, la casa editrice Città Nuova a Roma e altre opere che si vennero poi moltiplicando nel mondo». Ma c’è ancora un aspetto particolare della sua vita accanto a Chiara, che forse rappresenta meglio degli altri il suo particolare apporto allo sviluppo del Movimento. Scrive: «È nella logica delle cose che ogni nuova corrente di spiritualità, ogni grande carisma, abbia dei risvolti culturali a tutti i livelli. Se si guarda la storia si constata come ciò si è sempre avverato, con influssi nell’architettura, nell’arte, nelle strutture ecclesiali e sociali, nei vari settori del pensiero umano e, specialmente, nella teologia». Infatti, egli è intervenuto innumerevoli volte con la parola e con lo scritto a presentare la teologia del carisma di Chiara nella sua dimensione sociale, spirituale, sottolineandone con autorevolezza la novità, sia in ordine alla vita che al pensiero. Dalle sue pagine scaturisce “un acume di analisi, un’ampiezza di vedute e un ottimismo nel futuro, resi possibili dalla sapienza che proviene da una forte e originale esperienza carismatica, oltre che da quegli abissi di luce e di amore, di umiltà e fedeltà, che solo Dio può scavare nella vita di una persona”. (dalla Prefazione di “Colloqui”, domande e risposte sulla spiritualità dell’unità). Il Movimento dei Focolari in tutto il mondo lo ricorda con immensa gratitudine. Comunicato stampa

Scheda bibliografica Don Foresi ha raggiunto Chiara (Città Nuova online)

Luce che si incarna. Commento ai 12 punti della spiritualità dell’unità, Pasquale Foresi, Città Nuova 2014

L’unità si fa storia. Pasquale Foresi e il Movimento dei Focolari, Armando Droghetti ed., Città Nuova 2015

15 Comments

  • Gracias Chiaretto,
    tu si a Dios en cada momento de tu vida abrió camino impensados en el desarrollo del Movimiento. Especialmente desde que Chiara partió, tu presencia silenciosa, pero presentísima nos ayudó a seguir fieles y unidos en lo único que Dios nos pide: Vivir la unidad para así contribuir en la construcción de la fraternidad universal y dar nuestro aporte para llegar al que todos sean uno. Este es el legado más grande que nos dejas y a este, quiero ser fiel.

  • Nós agradecemos muito ao padre Foresi pelo seu testemunho de vida. Que nós Gen’s- seminaristas e padres do mundo inteiro possamos nos espelhar no padre Foresi para irradiar os seminários, paróquias, dioceses… com a Espiritualidade da Unidade e assim juntos caminharmos à Mariápolis celeste.

  • Da giovane ho fatto parte del Movimento dei focolari ed ho conosciuto la teologia sottesa alla sua spiritualità. Sul piano specificamente umano e relazionale, le cose proclamate e, in verità, anche vissute sono in buona parte positive. Sul piano strettamente teologico e filosofica, siamo di fronte ad un pensiero reazionario, di destra, conservatore che non si sposta di un centimetro dai dogmi e dal catechismo cattolici. Manco minimamente la teologia cattolica si confronta con la modernità …

  • Grazie Chiaretto per la forte presenza di divino che hai irradiato e che ha suscitato in me ogni volta una nuova e più grande unione con Dio e unità con tutti. Mi hai aiutato a capire e vivere meglio il Carisma dell’Unità. Grazie per tutto quello che sei stato per l’Opera accanto a Chiara.

  • Grazie Chiaretto, perché lasci alla Chiesa una testemonianza di come incarnare un Carisma di Dio nel quotidiano, nella semplicitá giornaliere. Ora IL tuo compito si dispiega come mai. Poche volte ci siamo visti, ma In esse tutte c’era sempre quell’amore fine che genera l’Unità richiesta da Gesú fra i suoi. L’Unitá nelle risposte alle mie domande e alle mie lettere, unitá In quel brevissimo e intenso saluto degli ultimi Esercizi spirituali, nel dicembre 2014. Rimaniamo uniti.

  • Grazie! Sei stato nella mia vita un amico, un fratello, un angelo sempre presente. Sono certa che continuerai ad esserlo più di prima. Ci conto!

  • Gracias Chiarretto !! Sin saberlo ayer releía un pedacito de un tema de Chiara que decía “… Pero cuando hice unidad con Chiaretto nació algo totalmente nuevo, : La Obra se encarnaba(…)
    Gracias por tu amor incondicional y tu fidelidad al Carisma que ha generado una infinidad de realizaciones que hoy sostienen la Obra de María . Desde el paraíso junto a Chiara y Foco te pedimos el regalo de la fidelidad y la apertura infita a todos , hasta el ut omnes

  • Grazie, don Foresi ! Dal Paraguay, mi preghiera per te, come umile ringraziamento per tutto cio che ci hai donato,
    La tua sola presenza accanto a Chiara gia ci diceva tanto, facendo il vuoto, parlando solo saggeza, quando lei ti chiedeva di partecipare o ti domandava qualcosa…
    Grazie per i tuoi scritti pieni di luce e il tuo grande lavoro per illuminare l’incarnazione del carisma nello culturale e sociale. Aiutaci a continuare fedele all’Ideale fino alla fine.

  • Grazie Chiaretto, ti sento in Paradiso. Da ragazzo a Loppiano le tue parole mi hanno affascinato. Aiutaci a continuare donando la luce dell’Ideale, e a costruire il Paradiso in terra.

  • Un ‘altra stella ha raggiunto il Paradiso,anche Lui di notte come la mia Enza, , ora immagino e credo che dalla Mariapoli Celeste continueranno a proteggere i nostri passi e consolare la nostra solitudine nel continuare a vivere con più radicalità il carisma di Chiara
    Grazie Chiaretto

  • Grazie Don Foresi perché con tuo amore totalitario, tui silenzi “attivi”, tuo parole sagge, tuo lavoro preciso hai aiutato Chiara, con immensa eficaccia, a edificare il Movimento dei Focolari, che un grande conributo per la Chiesa e il mondo di oggi, ma che per me è stato lo strumento per avere un rapporto con Dio e così trovare il senso della mia vita.

    • La notizia della partita di D. Foresi mi ha dato tanta nostalgia perche non lo verro più, con questi occhi, su questa terra. Ma il fatto che è arrivato, mi da una gioia super, tanta gioia perche ormai ha superato tutte le prove, e va di felicità in felicità, con Chiara, Graziella…
      E non posso non riportare una frase – immaginate nella sua voce, la fermezza. la dolcezza, la sapienza, l’esperienza…la familiarità, e ‘impronta nei presenti – sulla preghiera: «Pregare è entrare a casa»

    • Lascia un commento

      Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *