Premio Chiara Lubich per la fraternità

Sala capitolare Pio Sodalizio dei Piceni
Piazza S.Salvatore in Lauro, 15 Roma

Ore 15,30

  • Saluto della Presidente Milvia Monachesi
  • Saluto del Coordinatore Movimento Politico per l’Unità Italia Silvio Minnetti

Ore 16,00

SI PUÒ NORMARE LA FRATERNITÀ?
Prof. Filippo Pizzolato Istituzioni di Diritto Pubblico – Università Bicocca Milano

Tavola rotonda

Esperienze a Confronto

  • Fabrizio Brignolo – Sindaco di Asti
  • Bruna Sibille – Sindaco di Bra
  • Giampiero Fontana – Sindaco di Grottaferrata
  • Pasquale Boccia – Consigliere Città Metropolitana di Roma
  • Pietro Fassino – Sindaco di Torino e Presidente Anci

Intervallo musicale

OLTRE LA “NORMA” QUALI “POLITICHE”?
Tiziano Vecchiato – Direttore Scientifico della Fondazione Zancan Padova.

Intervallo musicale

ore 17,30

CERIMONIA 7° EDIZIONE PREMIO CHIARA LUBICH PER LA FRATERNITA’

 

Ad oggi sono circa 134 i Comuni italiani e 4 a livello internazionale (Argentina, Brasile e Francia) che, a vario titolo aderiscono all’Associazione.

Fondata da Pasquale Boccia, sindaco di Rocca di Papa (Rm) che ne è stato presidente per 5 anni, è ora presieduta da Milvia Monachesi, sindaco di Castelgandolfo (Rm); vice presidenti i sindaci di Montefalco (PG), Donatella Tesi, e Pisa, Marco Filippeschi.

Ogni anno l’associazione propone un convegno di approfondimento e formazione sui temi della Fraternità.

Il prossimo 22 gennaio, nella Sala Capitolare di San Salvatore in Lauro a Roma, l’ annuale appuntamento verterà su «Si può normare la Fraternità? Dal principio di Fraternità a Politiche di Fraternità».

L’argomento scaturisce dal fatto che 5 Comuni italiani (Asti, Bra, Città Metropolitana di Roma, Grottaferrata) hanno inserito nei loro Statuti il principio di Fraternità.

No comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *