Un bacio prima dell’alba (Romanzo)


Un bacio prima dell'albaDue giovani si baciano all’alba. Ai giorni nostri nella brezza estiva davanti al tramonto mozzafiato in una grande città. Nel 1945 al buio di una enorme sala, davanti al finestrone di un manicomio, in una piccola città. Cosa lega questi due eventi? Lele ha vent’anni ed è stato lasciato dalla fidanzata dopo tre anni. Decide di andare a trovare il nonno paterno, Raffaele, per raccontargli le sue paure per il futuro, ma anche il suo dolore per la fine del rapporto con Lorena. Il nonno lo ascolta e gli racconta una storia che non ha mai rivelato a nessuno. Ha lavorato come infermiere nel manicomio di Teramo.

Qui, nel 1945, mentre finisce la guerra vengono ricoverati, quasi contemporaneamente, due giovani, Saverio e Crocifissa. La simpatia tra i due si trasforma presto in un sentimento più profondo.

Il racconto di Lele e quello di nonno Raffaele si intrecciano svelando il fascino delle storie d’amore che nascono, in libertà in un tempo di pace così come in un manicomio in tempo di guerra. Il primo bacio, come l’alba, preludio del bel tempo che verrà, promessa di tenerezza che chiede solo di essere mantenuta.

L’AUTORE- Salvatore D’Antona nasce a Napoli nel 1965. Appassionato dei libri (bibliobulimico) e del mondo arabo ha pubblicato una raccolta di racconti “L’Incanto di Nuvola Panna” (2007) e cinque romanzi: “Come un arancio amaro” (2009), “Santinillo” (2011), “La ragazza di Camden” (2011), “Il fuoco e la carezza” (2013) tutti pubblicati con Demian Edizioni, “Desiderio” (2015) edizioni La Tana del Bianconiglio. Nel 2014 è stato finalista del Primo Premio Letterario Nazionale Neri Pozza.

CON UN SAGGIO di Loredana Petrone, psicologa e psicoterapeuta, collabora da circa vent’anni con l’Unità Operativa di Medicina Sociale dell’Università di Roma “La Sapienza”. È autrice e coautrice di articoli e libri.

LA COLLANA – Passaparola affronta attraverso racconti autobiografici temi scottanti e dolorosi della quotidianità: adolescenza, crisi di coppia, malattia, dipendenze, lutto, anoressia, trauma. Drammi, ferite e problemi attuali nei quali il lettore può ritrovarsi. Storie scritte con uno stile agile, piacevole e avvincente. Nella seconda parte del volume un esperto rilegge il racconto e fornisce chiavi di lettura utili, indicazioni pratiche, e prospettive concrete.

 

 

No comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *