Lo sciopero del clima

Progetto senza titolo

I ragazzi per l’unità del Movimento dei Focolari e Prophetic Economy aderiscono a «FridaysForFuture», l’iniziativa mondiale per la salvaguardia dell’ambiente promossa da Greta Thunberg 

IMG 0086Questa mattina nel giardino della sede internazionale del Movimento dei Focolari a Rocca di Papa (Italia), la Presidente dei Focolari Maria Voce e il co presidente Jesús Morán hanno piantato un albero (diretta Facebook dell’evento) a sostegno all’iniziativa internazionale #FridaysForFuturepromossa da Greta Thunberg, la sedicenne svedese che in poco tempo è diventata un simbolo dell’ambientalismo.

Il mondo ha iniziato ad accorgersi di lei quando, a inizio anno scolastico, lo scorso autunno, Greta ha deciso di scioperare da scuola ogni venerdì mattina per fare sit-in davanti al Parlamento di Stoccolma. Il suo obiettivo era quello di protestare per una mancata presa di posizione da parte dei leader politici di fronte a quanto sta accadendo all’ambiente.

Poi a fine gennaio, a Davos in Svizzera, è finita nel mirino dei media mondiali quando ha parlato davanti ai big della terra al World Economic Forum: “State distruggendo il mio futuro non voglio che speriate, vi voglio vedere nel panico”.

Anche i Ragazzi per l’Unità del Movimento dei Focolari, insieme a Prophetic Economy,
hanno deciso di aderire all’iniziativa internazionale prevista per oggi, venerdì 15 marzo
, per chiedere con forza che siano rispettate le convenzioni internazionali per salvaguardare il pianeta, che si smetta di parlare e si agisca con decisione.

“Le prese di posizione di molti politici dimostrano che l’approccio top-down non è sufficiente – spiega Luca Fiorani, coordinatore di EcoOne, la rete internazionale dei Focolari degli operatori nell’ambito dell’ecologia e della sostenibilità. Le grandi conferenze internazionali sul clima dell’Onu dimostrano che è difficile prendere delle decisioni condivise per combattere il riscaldamento globale. E così entrano in gioco gli approcci bottom-up, cioè quelli in cui la popolazione spinge sui potenti per far prendere delle decisioni efficaci per evitare il cambiamento climatico. E allora l’iniziativa di questi ragazzi è importantissima, perché sono quelli che un domani pagheranno di più gli effetti del cambiamento climatico. È quindi importante che i ragazzi si muovano a livello globale e che muovano le coscienze di tutti. Se non agiamo ora, nel giro di 20 o 30 anni potrebbe essere troppo tardi.

Anche Papa Francesco lo ricorda spesso. Basta andare a leggersi la sua lettera sulla Quaresima, tutta incentrata sulla conversione ecologica: pregare, digiunare, fare elemosina, ma con – nello sfondo – la cura della creazione”.

E l’impegno dei ragazzi dei Focolari per raggiungere l’obiettivo “Fame Zero”, va proprio nella direzione dell’iniziativa di Greta Thunberg.

Lorenzo Russo

3 Comments

  • Sono andata un fine settimana al mare (a Terracina LT) e caminando sulla sabbia, per il lungo mare, sono rimasta scandallizzata del volume di plastica sparsa dapertutto! Dai grossi bidoni fatti di plastica grossa e altri cose di metalo pesante e una infinità di botoglie, tappi di botiglie e roba varia. Ero soggetta a giudicare il comune e i cittadini di li. Ma, ho capito che, si mi sono scomodata, toccava a me intervenire. Cosi, ho cominciato a raccogliere al meno i rifiuti più grossi e portarli vicino ai cestini, che ci sino sul marciapiedi (nella speranza che portassero via)! Cosi è: Non aspettare! Tocca a me, tocca a noi fare qualcosa per il pianeta terra (subito!)!!!

  • Grazie Lorenzo ! E’ molto importante che noi- adulti -diamo spazio, ascolto e aiuto alle nuove generazioni.
    Gli piccoli atti del quotidiano : comprare senza plastica, scegliere i mezzi pubblici, rinunciare all’aerio in Europa, diminuire l’uso del make-up per essere coerente con noi stessi, comprare second hand, ….tutto questo l’ho imparato dalla terza generazione (10-17 anni). E’ vero che siamo in un’epoca – non solo della quaresima!- della rinuncia. Me lo diceva un’esperta in comunicazione.
    Ma poi anche andare verso la gente, essere più attente a chi è solo… Ora mi preparo per andare a #fridaysforfuture!

    • Lascia un commento

      Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *