Accogliere il dolore del mondo


Si svolgerà in video-conferenza, da giovedì 10 settembre a sabato 12 settembre, il convegno annuale dei delegati dei Focolari nel mondo con i membri del Consiglio generale del Movimento. L’appello della presidente Maria Voce.

“Dobbiamo dimenticarci di noi stessi ed essere – come Movimento – più disponibili ad accogliere il dolore del mondo”. Con questo forte richiamo la presidente Maria Voce ha dato un indirizzo chiaro al convegno internazionale dei responsabili dei Focolari che sta per iniziare questo giovedì, 10 settembre, in video-conferenza.

In un intervento durante un suo recente incontro con il Consiglio generale dei Focolari, Maria Voce ha comunicato il suo sgomento di fronte alle tante sofferenze che soprattutto in questo periodo di pandemia vengono riportate quotidianamente dai media. Ed ha condiviso con i suoi più stretti collaboratori una domanda: “Tutto questo dolore chi lo può assorbire? Mi sembra che Dio ci chieda di essere più vicini a questo dolore del mondo, più disponibili ad accoglierlo, ad amarlo, a pregare … ma anche a fare qualcosa in più”. Una risposta che è al contempo un programma spirituale e d’azione.

Il programma dell’incontro dei delegati del Movimento in tutto il mondo con il Consiglio generale (10 – 12 settembre) si svolgerà in video-conferenza e sarà caratterizzato da un’ampia condivisione sulle sfide locali, specifiche dei diversi contesti geografiche, ma anche comuni, di questo particolare periodo; con le sue enormi sofferenze e nuove potenzialità. Nel dialogo e nella condivisione si cercherà di individuare lo specifico contributo dei Focolari ai cambiamenti epocali in corso, presenti e futuri.

Una tematica che non si esaurirà di certo in questi giorni, ma che resterà sul tavolo anche in vista della prossima Assemblea Generale del Movimento, inizialmente prevista per la prima metà di settembre 2020 ma che a causa dell’emergenza Covid-19 è stata rimandata all’inizio del prossimo anno: dal 24 gennaio al 7 febbraio 2021. Durante il prossimo convegno i delegati del Movimento saranno anche informati sulle modalità proposte dalla Commissione preparatoria dell’Assemblea generale per sfruttare il tempo “guadagnato” in vista di un sempre maggiore coinvolgimento di tutti gli appartenenti al Movimento nella preparazione dell’Assemblea.

Joachim Schwind  

16 Comments

  • Grazie carissimo Joachim di farci arrivare questo messaggio di Emmaus! Molto profondo .Un richiamo per meditare ancora di piu e chiedere allo S Sto tanta grazia e assistenza per arrivare a usufruirne meglio rendendo frutuosa ogni occasione che Dio ci offre come lezione alla maniera sua.
    Personalmente , meditando su queste sfide legate a questo periodo, sopra tutto la pandemia e anche la poverta con guerre prodotte da false politiche diffuse nel mondo non ancora rinnovato…, mi fa capire che non dovrei lasciarmi inpaurire dalla morte e sofferenze legate a cio’, ma accettare la sofferenza prodotta dal timore di non potere compiere cio’ che Dio vuole da me nel momento presente.
    Capire che un giorno dovro concludere la mia missione qui sulla terra. Punto di domanda!
    Veramente avro’ bene computo la missione come me l’aveva preparata il mio Capo della missione?
    Invece se non riesco a realizzare quella missione li’ e’ ovvio che il manager delle missione avra’ avuto buona ragione per cambiarmi, cambiare la mia missione…, mettere con qualcuno altro…, portarmi via da qui pensando che magari, essendo vicino a lui farei qualcosa di meglio, Considerando che con la mia natura umana, qui sulla terra quando si nasce si grida perche’ non si e’ chiaro cosa si viene fare! Sara’ lo stesso per staccarmi dalla terra! Si grida ancora, non sapendo chiaro dove si va… Invece dove si va chissa se non e’ meglio di qui? In ogni caso, gridando o non gridando, un giorno saputo o voluto da Lui devo partire!!!
    Allora perche’ devo avere tanta preoccupazione!
    L’unica preoccupazione dovrebbe essere il non fare bene la mia missione, di essere strumento o operaio nel cantiere, non facendo buona relazione al mio capo della missione , chiedendo a Lui se va bene cosi, se c’e qualcosa d’aggiustare perche’ alla fine della mia missione : che tutto sia chiaro ed andato bene.

  • Asseguro as orações e unidade, minha e de minha mãe para ele importante encontro. Que o Espírito Santo nos encorage a ser presença concreta de Amor `aqueles que sofrem ao nosso redor é no mundo.

  • Asseguro minhas orações e unidade para esse precioso momento: a videoconferência dos responsaveis do Movimento dos Focolares.

  • Grazie tante di questo primo aggiornamento che ci permette di vivere ancora di più in unissono tra noi del movimento con lo sguardo verso chi è nel dolore !!! Grazie

  • Mi rallegro, mi “tornano i conti”. Il mio contributo personale all’Assemblea fu “Io sentirei forte che il degno proseguimento della vita di quest’Opera nei prossimi anni sia “verso gli ultimi”. Verso Gesù Abbandonato. Dunque: “Uscire, insieme, opportunamente preparati soprattutto verso gli ultimi”

  • Muito importante vivermos e nos envolvermos assegurando nossas orações para este momento em que somos chamados mais do que nunca a concretizar ações de esperança e de Luz para o mundo que nos circunda!
    Uno-me com o coração, a mente e as forças!
    Regina Cardoso – Maceió – AL

  • Sinto que as grandes dores da humanidade são ocasionadas pela ausência de Deus.
    No Brasil o problema se agrava devido a política mal conduzida pelo nosso presidente da República e pelas demais autoridades governamentais. Na minha cidade temos uma dolorosa agravante na hierarquia da Igreja. Abraçamos Jesus Abandonado, fazemos o que é possível mas muitas vezes temos as mãos amarradas. Aí contamos com a misericórdia de Deus. Conseguimos nos articular bem na comunidade e influenciar muitas pessoas mas ainda ė muito pouco pelas necessidades urgentes que existem.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *