#OnePeopleOnePlanet, la maratona multimediale



Earth Day 2021: al via la 51ma giornata Mondiale della Terra delle Nazioni Unite. Il 22 aprile in diretta mondiale su www.raiplay.it, 13 ore di diretta televisiva per la salvaguardia del creato.

Il 22 aprile 2021 ci sarà la seconda edizione di #OnePeopleOnePlanet – the multimedia marathon a celebrare il 51° Anniversario della Giornata Mondiale della Terra (Earth Day), con un palinsesto di 13 ore di diretta streaming – dalle 7.30 a.m. ora italiana – sul sito www.raiplay.it che per l’occasione sarà visibile in tutto il mondo.

#OnePeopleOnePlanet nasce dagli sforzi di due organizzazioni – Earth Day Italia e Movimento dei Focolari – che hanno dato vita al Villaggio per la Terra di Villa Borghese (Roma) inaugurato a sorpresa da Papa Francesco nel 2016 all’indomani dello storico accordo sul clima di Parigi.

Ecco le parole di Pierluigi Sassi, presidente di Earth Day Italia intervistato da Lorena Locascio.

Pierluigi, cosa succederà quest’anno in questa seconda edizione?
“Tra gli ingredienti di questa edizione del 2021 in primo luogo mettiamo i giovani perché per la prima volta le Nazioni Unite chiamano i giovani ad essere presenti nella Conferenza per il clima. Portare quindi i giovani che hanno finalmente alzato la testa, hanno finalmente cominciato a dire la loro sostanza, non solo di generazione che dovrà ereditare questo pianeta ma anche di persone che possono fare il cambiamento perché sta sulla loro pelle. (…)

L’altro impegno è che noi portiamo avanti con determinazione i 17 obiettivi dell’Agenda 2030 per lo sviluppo Sostenibile dell’Onu. Pensiamo che creare dei ponti verso il 2030 e quindi cercare di creare dei collegamenti internazionali possa rappresentare un elemento di accelerazione. Quello che vorremmo che passasse è che noi creeremo tanti punti con i cinque continenti, raccontando storie meravigliose di persone che si impegnano in ogni angolo della terra. (…)

Il terzo punto è quello dell’innovazione per lo sviluppo sostenibile. Quel momento cioè in cui l’imprenditore è davanti a un foglio bianco ed è pronto a descrivere non solo il suo modello di business ma anche le regole del gioco ed è molto più sensibile qui al tema della sostenibilità. Quindi l’innovazione è la grande sfida del futuro”.

Quali sono le novità, le peculiarità di quest’anno rispetto all’anno scorso?
“Quest’anno abbiamo voluto inserire un modulo che si chiama VIP Very Important Planet, dove i vip non sono le persone che rincorriamo per farci dare l’autografo, ma è il pianeta che ha bisogno di essere aiutato da quelle persone. Quindi chiediamo a tanti personaggi del mondo dello spettacolo, dello sport, della cultura dell’arte, di aiutarci con dei messaggi di sensibilizzazione. Questo ci aiuterà a rendere molto più allegra la nostra maratona, perché se parliamo di cose importanti rischiamo di annoiare qualcuno; quindi tanta musica, tante cose divertenti, ma anche a mobilitare e a toccare le corde del cuore di chi ci ascolta, e quindi cercare di produrre un pochino più di cambiamento attraverso questo gioco”.

Quest’anno si parlerà anche di #Daretocare, in una parte dedicata del programma; cosa puoi dirci su questo… senza svelare troppo?
“Intanto va detto che l’incontro con United World Project (UWP) del Movimento dei Focolari, e quindi l’incontro con una mobilitazione così importante, così diffusa a livello internazionale, è per noi un grande motivo di speranza. Perché vedere tanti giovani presenti in centinaia di Paesi che si impegnano per l’unità, che è uno dei nostri temi: #One PeopleOnePlanet la dice lunga sul fatto che è una questione di una sola famiglia umana, l’unità delle persone con un solo pianeta, quindi l’importanza di salvaguardare la nostra terra: aver trovato questa anima UWP sicuramente è stato un bellissimo momento.

Questa rete già lo scorso anno ha dato un sostegno in termini di comunicazione, è una rete che si è impegnata in maniera straordinaria in questa campagna #Daretocare sul tema del Covid, sul tema della solidarietà che ne scaturisce; noi vogliamo parlare di questi ponti a livello internazionale per il bene comune, dell’importanza di unirsi per raggiungere degli obiettivi comuni e per tutelare il bene comune. Rimettere al centro l’uomo e raccontare queste storie di coraggio e di orgoglio anche nel fare il bene, è stata un’esperienza molto bella. Io non vedo l’ora di vedere il prodotto finale che ne scaturirà ma insomma… già sento da tempo l’odore di qualcosa di molto bello”.

Appuntamento quindi il 22 aprile 2021 dalle ore 7.30 a.m. alle ore 8.30 p.m. (ora italiana) sul sito www.raiplay.it visibile in tutto il mondo e sul sito OnePeopleOnePlanet per celebrare insieme questa importante giornata con la maratona One People One Planet.

Lorenzo Russo

No comment

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *