La Parola di vita di questo mese di gennaio 2022 dice che i Magi sono arrivati a Betlemme seguendo la stella per onorare il Bambino Gesù. Anche noi oggi possiamo onorare il Signore con le nostre scelte di vita, come propone Chiara Lubich in questo brano.

Tu sei nel mondo. E chi non lo vede?

Ma tu non sei del mondo.

E questo comporta una grande differenza. Questo ti classifica fra coloro che si nutrono non delle cose che sono del mondo, ma di quelle che ti sono espresse dalla voce di Dio dentro di te. Essa è nel cuore di ogni uomo e ti fa entrare – se l’ascolti – in un regno che non è di questo mondo, dove si vivono l’amore vero, la giustizia, la purezza, la mansuetudine, la povertà, dove vige il dominio di sé. (…)

Non è del cristiano la vita comoda e tranquilla; e Cristo non ha chiesto e non ti chiede di meno, se lo vuoi seguire.

Il mondo t’investe come un fiume in piena e tu devi camminare contro corrente. Il mondo per il cristiano è una fitta boscaglia nella quale bisogna vedere dove mettere i piedi. E dove vanno messi? In quelle orme che Cristo stesso ti ha segnato passando su questa terra: sono le sue parole.

Chiara Lubich

(Chiara Lubich, in Parole di Vita, a cura di Fabio Ciardi, Cittá Nuova, 2017, pag 110-112)

2 Comments

  • Me tocó muy fuerte cuando Chiara nos dice que debemos tener cuidado cuando pisemos porque no somos personas del mundo por tanto debemos seguir las huellas de Jesús Ruth

  • Ho fatto esperienza da ragazza di vita neocatecumenale piena di luce e amore testimoniando il Vangelo da porta a porta …da donna e madre ho perso il sentiero e il mondo mi ha trascinato via come un tornado …da donna adulta c’è voluta la morte prematura della sua giovane vita per aprire un varco verso il mio Dio e attraverso la mia croce ho visto il Cristo abbandonato e ancora non so dove mettere i miei piedi ma cerco in continuazione il suo Spirito Santo lo prego e lo imploro perché è attraverso Lui e l’abbraccio della Madonna che ritorno a vivere e intravvedere l’alba della mia nuova vita e nell’Opera di Chiara …grazie per l’ascolto

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.