A partire da domenica, 19 giugno 2022, sarà on line il nuovo sito realizzato dal Centro Igino Giordani e dedicato alla figura di questo scrittore e politico, cofondatore dei Focolari. Uno spazio completamente rinnovato, spiega Alberto Lo Presti, dove poter incontrare “Foco” andando al cuore della sua testimonianza di vita.

“Qualcuno ha detto che se su tutti i punti della terra il Vangelo scomparisse, il cristiano dovrebbe essere tale che chi lo vede vivere potrebbe riscrivere il Vangelo. Ebbene Giordani è stato uno di questi cristiani”. Le parole di Chiara Lubich, nel descrivere la straordinaria figura di Igino Giordani (al quale lei stessa dette il nome di Foco), ci permettono di cogliere la bellezza che si nasconde dietro l’avventura fatta vita di colui che è considerato un co-fondatore del Movimento dei Focolari.

Eroe dello scorso secolo impegnato su vari fronti, dal politico, al sociale, al culturale, Giordani muove il suo passo anche nel presente. A custodire questa eredità, il Centro Igino Giordani, fondato da Chiara Lubich e incardinato nel Movimento dei Focolari, che il 19 giugno 2022 lancerà il suo nuovo sito web. A parlarcene Alberto Lo Presti, alla guida del centro.

Prof. Lo Presti, come è nata l’idea di realizzare un nuovo sito dedicato a Igino Giordani e quali le novità?
Viviamo in un’epoca sfidante sotto molti punti di vista: la pace e la guerra, la giustizia e le disuguaglianze, le migrazioni e l’accoglienza, il lavoro e la disoccupazione… e dato che Igino Giordani ha curato questi temi con sapienza e ispirazione, molti cercano di rovistare fra i suoi discorsi, i suoi scritti, le sue testimonianze, per trovare una luce che possa orientarli nelle scelte attuali. Per questo abbiamo deciso di potenziare il sito internet, rinnovandolo completamente, adattandolo alla grafica e alla operatività più moderne. Così metteremo a disposizione del pubblico interessato i materiali principali che ne illustrano il pensiero e la vita.

In che modo la figura di Foco può farsi strada nell’oggi che viviamo ed essere d’ispirazione anche per le nuove generazioni?
Alla veneranda età di più di 70 anni, Igino Giordani è stato considerato un “mito” da tanti ragazzi e adolescenti che circolavano nei giardini del Centro Internazionale del Movimento dei Focolari a Rocca di Papa (Italia), e lo incontravano seduto su una panchina. Amavano intrattenersi con lui, per parlare di cose profonde, o semplicemente per raccontare qualcosa delle loro esperienze. Oggi i giovani hanno ancora bisogno di miti e di eroi e spesso li cercano nei luoghi più impensati (lo sport, il cinema, i videogiochi, i social, gli influencer). Imbattersi in Igino oggi, significa conoscere la storia di un eroe vero, che ha davvero fatto la guerra, che ha sul serio scelto la pace, che ha realmente sfidato i potenti per rimanere coerente con i propri ideali. Di solito si crede che la gioventù sia il tempo degli ideali che, con la maturità, sono destinati a crollare. Igino è rimasto giovane fino all’ultimo perché, come amava dire, “nello spirito non s’invecchia mai”. Agganciarsi alla sua esperienza significa ascoltare il suo insegnamento: vivere per l’ideale dell’unità è la cosa più entusiasmante che gli sia capitata.

E alla migliore fruibilità del sito e alla sua nuova veste grafica si aggiunge anche la creazione di una pagina Instagram già on line, il primo canale ufficiale interamente dedicato ad Igino Giordani (Igino_giordani_official), per entrare in contatto con lui, cittadino del mondo e vero influencer del nostro tempo.

Maria Grazia Berretta

9 Comments

  • Carissimo Foco , quante grazie mi hai dato da quando ti ho conosciuto. sei stato la mia via, la verità e l’amore a Dio e ai fratelli. Sono un tuo concittadino, innamorato della giustizia e santità. Tu mi hai educato a vivere e ha diffondere l’amore , sociale, politico e religioso, tesoro incancellabile sui tuoi libri per le generazioni future. hai vissuto nel dolore e con la tua sapienza lo hai trasformato in amore in unità con Chiara nel “Patto” del 16 luglio del 1949. Grazie di vero cuore!!! Gino di anni 84

  • Es bueno, seguir las virtudes de alguien que a la par de Chiara , vivieron a Jesús en medio. Gracias por está excelente idea.

  • Tutti hanno bisogno di abbeverarsi alle sorgenti del pensiero di Igino Giordani per ritrovare la passione di far politica, impegno impregnato di preghiera e di pensiero attinto dal Vangelo.

  • L’ho conosciuto nei nostri incontri di religiosi a Rocca di Papa. Ammirava la nostra vita carismatica. Adesso che ho ottant’anni come lui allora, vorrei non invecchiare mai, con te Foco, con Chiara, con Chiaretto e tutti i primi dell’Opera di Maria. Grazie e auguri per il nuovo sito

  • Anch’io, poco più che ragazzo, l’ho conosciuto nel giardino del Centro Mariapoli. Foco stava volentieri in mezzo ai ragazzi e si intratteneva volentieri con loro durante le sue passeggiate. Come per Chiara, ho cominciato ad apprezzarlo molto più avanti negli anni e adesso lo sento una guida sicura in un mondo che sembra aver perso la bussola.

  • È bellissimo. Ci voleva per far conoscere Igino Giordani, personaggio poliedrico di grandissimo valore.
    Grazie a chi ci ha lavorato per realizzare questo sito che, sicuramente ci apre nuovi orizzonti.

  • È stato per me un modello a cui ispirarmi per la forza del suo pensiero, la profondità della sua vita spirituale, l’umiltà nella relazione con tutti, la fedeltà al carisma dell’Unità.

  • Excelente y seguro que el testimonio de vida de Gino será un DON para cada uno de nosotros . UNO

  • Che dono grande Foco nella mia vita da gen conosciuto proprio nel giardino di Rocca di Papa, e ora da volontaria ormai vicino ai 70 anni , lo prego e lo sento vicino e le sue parole sono di Luce per l’intera famiglia umana. Grazie Foco!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.