Premio Mount Zion 2013 a Margaret Karram, delegata dei Focolari in Terra Santa

27 ottobre 2013

Da sinistra: Margaret Karram, Gregory Collins OSB, Yisca Harani.

L’edizione 2013 del Premio Mount Zion per la riconciliazione è stata attribuita a Margaret Karram, cristiana, delegata del Movimento dei Focolari per la Terra Santa, e a Yisca Harani, ebrea, formatrice e consultrice governativa per i rapporti con i cristiani.

Margaret Karram è nata (1962) a Haifa, in una famiglia cattolica di origine palestinese. Ha studiato Ebraismo negli Stati Uniti (Lee College, Università Ebraica di Los Angeles). Nel 2001 è stata nominata delegata del Movimento dei Focolari per Israele e Territori Palestinesi. È membro della Commissione episcopale per il dialogo interreligioso dell’Assemblea degli Ordinari Cattolici della Terra Santa. Collabora anche con la direzione del Interreligious Coordinating Council in Israel (ICCI).

Yisca Harani è nata  (1961) a Gerusalemme, in una famiglia ebraica osservante. Si è specializzata in Cristianesimo nella Terra Santa all’Università di Tel Aviv, con particolare interesse per le chiese orientali. È formatrice e consultrice per questioni religiose nel settore pubblico e privato. Ha promosso progetti di formazione per persone non collegate col mondo accademico; di particolare rilievo un progetto scolastico di comunicazione e di corrispondenza tra ragazzi ebrei e musulmani di Tel Aviv e della Città Vecchia di Gerusalemme.

Il Premio Mount Zion per la riconciliazione è stato creato nel 1986 da Wilhelm Salberg, sacerdote cattolico di Essen (Germania). Dal 1987 il Premio è stato attribuito, in base biennale, a persone e istituzioni riconosciute per avere apportato un contributo eccezionale allo sviluppo del dialogo tra religioni e culture nella Terra Santa e alla comprensione mutua tra ebrei, cristiani e musulmani.

La cerimonia di consegna ha luogo la domenica 27 ottobre 2013, alle ore 16, nella Chiesa della Dormizione (Monte Sion, Gerusalemme).

Pagina dell’evento: https://www.facebook.com/events/1404398449777059/?fref=ts

Mount Zion Award 2013 

Aggiornato il 25 ottobre 2013

BF – LH

Servizio Informazione Focolari – SIF

“Fraternità in atto: fondamento della coesione sociale nel XXI secolo”

21-24 ottobre 2013

Primo incontro latinoamericano dei responsabili di organizzazioni sociali ispirate al carisma dei Focolari.

Dal 21 al 24 ottobre 2013, alla cittadella Ginetta di São Paulo (Brasile), il Movimento dei Focolari promuove un incontro tra i responsabili delle organizzazioni sociali nate in America Latina dal carisma dell’unità di Chiara Lubich. Sono 35 le organizzazioni rappresentate, sorte in Argentina, Bolivia, Brasile, Cile, Colombia, Cuba, El Salvador, Ecuador, Guatemala, Messico, Paraguay e Uruguay. Tema dell’incontro: “Fraternità in atto: fondamento della coesione sociale nel XXI secolo”.

L’obiettivo – dichiara uno dei promotori dell’iniziativa, Gilvan David de Sousa – è identificare quali sono i principali elementi dell’apporto del carisma dell’unità alla trasformazione sociale, per offrire risposte alle grandi domande del nostro continente”.

Tra i relatori don Vilson Groh, da 30 anni impegnato nelle periferie di Florianópolis, Brasile, dove lavora a favore delle persone destituite dei loro diritti (riconosciuto in Brasile con il Premio parlamentare Darcy Ribeiro 2013); la sociologaVera Araújo, corresponsabile del Movimento dei Focolari a livello internazionale del Dialogo con la Cultura; Susana Nuin, Segretario esecutivo del Dipartimento di Comunicazione del CELAM e Consultrice al dicastero vaticano per la comunicazione sociale.

Comunicato stampa

Aggiornato il 18 ottobre 2013

BF

Servizio Informazione Focolari – SIF

Inaugurazione del Centro di Spiritualità “Vinea Mea”, per la formazione di sacerdoti

22 ottobre 2013

In seguito ad una profonda ristrutturazione architettonica del complesso del XVI secolo che lo ospita.

Situato nella cittadella internazionale di Loppiano (nei pressi di Firenze), il Centro di Spirtualità “Vinea Mea” è scuola di comunione e dialogo che, in oltre 30 anni di attività, ha formato più di 4.000 tra sacerdoti, diaconi e seminaristi cattolici e di Chiese diverse, di una sessantina di Paesi.

«”Vinea Mea” – spiega don Imre Kiss, responsabile del Centro – offre una formazione permanente alla luce della spiritualità di comunione del Movimento dei Focolari. La scuola, della durata di un anno, prevede corsi di spiritualità, teologia, antropologia, ecclesiologia, oltre a laboratori su tematiche di attualità (giovani, famiglia, comunicazione, dialogo con culture e religioni). Attraverso la condivisione della vita in piccole comunità, punta a rispondere all’esigenza espressa da molti sacerdoti di sperimentare nel concreto una spiritualità fondata sulla comunione per poi trasmetterla agli uomini e alle donne del nostro tempo».

Il Centro opera in sinergia con simili strutture in altrettante cittadelle dei Focolari: in Polonia, Kenya, Brasile, nelle Filippine, in Argentina. Da 5 anni promuove inoltre corsi e workshop annuali rivolti a educatori nei seminari per sostenere e diffondere uno stile di vita sacerdotale fondato sulla comunione.

Con un convegno di inaugurazione, il 22 ottobre prossimo si dà il via al corso 2013/14 del Centro “Vinea mea”, nell’antico convento francescano del XVI sec., restaurato e ristrutturato per meglio accogliere l’esperienza di vita comunitaria. Al Convegno interverranno anche Maria Voce, presidente dei Focolari e Mons. Mario Meini, vescovo di Fiesole.

Comunicato stampa

Aggiornato il 14 ottobre 2013

UF

Servizio Informazione Focolari – SIF

Pagina 20 di 46« Prima...10...1819202122...3040...Ultima »