Archivio Generale

Una risorsa culturale e strategica

L’Archivio Generale del Movimento dei Focolari (Agmf) conserva, fra i numerosi fondi nei quali é articolato, i documenti cartacei e multimediali che riguardano la fondatrice Chiara Lubich (1920-2008), la storia del Movimento dei Focolari dalla nascita ad oggi ed il suo sviluppo e diffusione mondiale.

Il 25 giugno 2019 la Soprintendenza archivistica e bibliografica del Lazio ha dichiarato l’Archivio «di interesse storico particolarmente importante» riconoscendone il valore di «straordinaria testimonianza, fonte di nuova ispirazione e vita» (Dalla Dichiarazione ufficiale – Ministero per i beni e le attività culturali, Direzione generale Archivi, Soprintendenza archivistica e bibliografica del Lazio – Italia. Roma, 25 giugno 2019): esso documenta il percorso di fraternità universale generato dalla figura carismatica di Chiara Lubich, dei cofondatori Igino Giordani e Pasquale Foresi, dei primi collaboratori.

Testimonia, quale centro e fulcro di una rete archivistica globale, l’originale corrente di spiritualità, vita e pensiero che ha coinvolto uomini e donne a tutte le latitudini. Testimonianza che l’Agmf conserva e valorizza sia nell’ottica della ricerca storica che in quella dell’attualizzazione e diffusione.

“Questi documenti – aveva affermato Chiara Lubich – saranno anche in un domani la presenza viva di un passato che ha condizionato il presente». (Chiara Lubich, 6 dicembre 1962)

Stai facendo una ricerca, preparando un convegno, scrivendo un libro o una tesi? Ti serve materiale audiovisivo per un documentario? Facci sapere cosa ti può essere utile.

40+fondi archivistici
165830+Tra film, cassette video, betacam e U-matic, DVCcam e MiniDV, foto, negativi, dispositive, etc...
6090+tra discorsi e scritti
22000+lettere inviate; centinaia di migliaia ricevute
70+Anni di Memoria
630+metri lineari di supporti audio analogici, film e video.
354+conversazioni telefoniche;
970+metri lineari di documentazione cartacea;