Maggio 2012

Nell’Antico Testamento il fuoco simbolizza la Parola di Dio pronunciata dal profeta. Ma anche il giudizio divino che purifica il suo popolo, passando in mezzo ad esso.

Così è la Parola di Gesù: essa costruisce, ma contemporaneamente distrugge ciò che non ha consistenza, ciò che deve cadere, ciò che è vanità e lascia in piedi solo la verità.

Giovanni Battista aveva detto di lui: «Egli vi battezzerà in Spirito Santo e fuoco»[2], preannunciando il battesimo cristiano inaugurato il giorno di Pentecoste con l’effusione dello Spirito Santo e l’apparizione delle lingue di fuoco[3].

Dunque è questa la missione di Gesù: gettare il fuoco sulla terra, portare lo Spirito Santo con la sua forza rinnovatrice e purificatrice.

«Sono venuto a portare il fuoco sulla terra; e come vorrei che fosse già acceso!»

Gesù ci dona lo Spirito. Ma in che modo lo Spirito Santo agisce?

Lo fa diffondendo in noi l’amore. Quell’amore che noi, per suo desiderio, dobbiamo mantener acceso nei nostri cuori.

E com’è questo amore?
Non è terreno, limitato; è amore evangelico. E’ universale come quello del Padre celeste che manda pioggia e sole su tutti, sui buoni e sui cattivi, inclusi i nemici.

È  un amore che non attende nulla dagli altri, ma ha sempre l’iniziativa, ama per primo.

È un amore che si fa uno con ogni persona: soffre con lei, gode con lei, si preoccupa con lei, spera con lei. E lo fa, se occorre, concretamente, a fatti. Un amore quindi non semplicemente sentimentale, non di sole parole.

Un amore per il quale si ama Cristo nel fratello e nella sorella, ricordando quel suo: “L’avete fatto a me”[4].

È un amore ancora che tende alla reciprocità, a realizzare, con gli altri, l’amore reciproco.

È quest’amore che, essendo espressione visibile, concreta della nostra vita evangelica, sottolinea e avvalora la parola che poi potremo e dovremo offrire per evangelizzare.

«Sono venuto a portare il fuoco sulla terra; e come vorrei che fosse già acceso!»

L’amore è come un fuoco, l’importante è che rimanga acceso. E, perché ciò sia, occorre bruciare sempre qualcosa. Anzitutto il nostro io egoista, e lo si fa perché, amando, si è tutti protesi verso l’altro: o Dio, compiendo la sua volontà, o il prossimo, aiutandolo.

Un fuoco acceso, anche piccolo, se alimentato, può divenire un grande incendio. Quell’incendio di amore, di pace, di fraternità universale che Gesù ha portato sulla terra.

                                                                                                 Chiara Lubich


[1]     Pubblicata in Città Nuova, 2001/14, p.37.

[2]     Lc 3,16.

[3]     Cf At 2,3.

[4]     Mt 25,40.

8 Comments

  • Whenever I read the Word of Life, or any other material by Chiara Lubich, I feel renewed and very refreshed. Thank you for keeping the website so updated. Two weeks ago I had a feeling that I have been away from God because I have not really loved. I read the text of Chiara about starting again and it made me feel that God was closer to me than never before. I came to realize that he never leaves us despite the nature of our sinful way of life. What is important is to accept his will.
    James – Nairobi KENYA

  • Sou es da Fazenda Esperança, colocamos diariamente a palavra de vida em prática,mas, a Palavra de Vida do mês de novembro me marcou muito, “Portanto Vigiai….quem ama, sabe esperar” tive uma experiência fortíssima. passei 3 meses da triagem sem visitas, qdo em novembro, chegam p/ visitar-me minha esposa, filho,meu pai, minha sogra, meu irmão, enfim, minha família, que eu machuquei tanto, mas com a graça de DEUS, me perdoaram e se deixaram perdoar. Continuo fazendo várias experîências com a palavra. Muito Obrigado, um forte abraço a todos. Paz e Bem!!

  • Soy de Uruguay,pero ahora vivo en España.En mi pais leia las publicaciones todos los meses,y compartia la lectura en otros grupos, me gustaria seguir haciendolo.Soy catequista. Muchas gracias y un saludo.

  • Vieni Spirito Santo nel mio cuore, vieni Spirito Santo nella mia famiglia e accendi il fuoco del Tuo Amore, la fiamma Viva della carità, Dell’umiltà, della Tua infinita Gioia…

  • Il suo solo fine è di rendere gli uomini contenti e felici per ogni istante della loro esistenza.Ma ci vuole un cambiamento di vita,per poter accettare Lo Spirito Santo,il fuoco che brucia, serve sottomettersi con umiltà al suo Amore.

  • The word of this month is so rich. Having been “cleansed” last month, it is time for action: to love and to set the world on fire! According to your wish, and in my own little way, I will love you in every neighbour that I meet. In loving, I think I will be able to evangelize better. I thank Chiara Lubich for this wonderful Word of Life for this month and my next correspondence, by God’s grace, will be coloured with beautiful acts of love.

    Camilla, Buea-Cameroon

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *